Chiudi

Vuoi vivere più sano?

Cosa aiuta contro le scottature solari?

Se si sta troppo al sole è presto fatto: la pelle tira, prude ed è arrossata. Una scottatura non è una cosa da niente. Scopri di più sui sintomi e sui trattamenti della scottatura solare.

Una giornata all'aperto con aria fresca e tanto sole: cosa si può volere di più? Spesso però la sera segue una brutta sorpresa. La pelle è arrossata e gonfia, chiari sintomi di una scottatura solare. Ma cosa succede esattamente con la nostra pelle? Quanto dura una scottatura e quali sono i migliori rimedi casalinghi? iMpuls fornisce le risposte alle domande più scottanti.

Cos'è una scottatura?

Per definizione una scottatura, nel linguaggio medico dermatite solare, è un'infiammazione acuta della pelle che si manifesta con rossori o addirittura vescicole. La scottatura è causata dai raggi ultravioletti dannosi. Solo raramente lascia segni visibili a lungo termine, ma i rischi legati a una scottatura sono grandi. Infatti una scottatura può modificare il DNA della pelle. Le conseguenze non sono solo un invecchiamento precoce della pelle, ma possono manifestarsi anche sotto forma di danni irreparabili o addirittura melanoma. 

Quali sono i sintomi di una scottatura?

Una giornata all'aperto con aria fresca e tanto sole: cosa si può volere di più? Spesso però la sera segue una brutta sorpresa. La pelle è arrossata e gonfia, chiari sintomi di una scottatura solare. Ma cosa succede esattamente con la nostra pelle? Quanto dura una scottatura e quali sono i migliori rimedi casalinghi? iMpuls fornisce le risposte alle domande più scottanti.

Sintomi scottatura di 1° grado (scottatura leggera)

I disturbi e i sintomi che si presentano sono:

  • pelle arrossata;
  • gonfiore;
  • dolori, bruciore, prurito e/o tensione della pelle.

Sintomi scottatura di 2° e 3° grado (scottatura grave)

I disturbi e i sintomi che si presentano sono:

  • pelle fortemente arrossata;
  • gonfiore;
  • dolori, bruciore, prurito e/o tensione della pelle;
  • vescicole e bolle (2° grado);
  • parti di pelle sono bruciate e si staccano (3° grado).

Hai ulteriori sintomi come dolori alla testa o alla nuca, nausea, febbre e/o brividi? In questo caso potrebbe trattarsi di un'insolazione o di un colpo di calore(Continua a leggere qui di seguito …)

Cosa fare in caso di scottatura solare?

Nel trattamento di una scottatura il tempo svolge un ruolo fondamentale. La cosa più importante è non sollecitare ulteriormente la pelle o esporla addirittura al sole. L'elenco qui di seguito ti spiega come reagire in caso di scottatura leggera e grave.

Trattamento di una scottatura leggera

  • Ai primi segni di arrossamento mettersi subito all'ombra.
  • Una volta all'ombra, proteggere comunque la parte arrossata (abiti, cappello).
  • Fare degli impacchi freddi (con un panno imbevuto d’acqua, non con cubetti di ghiaccio).
  • Nutrire la pelle (doposole, idratante).
  • Bere molta acqua.
  • Per ridurre il dolore si consiglia l’aspirina; 
  •  l’acido acetilsalicilico ha anche il vantaggio di essere antinfiammatorio.
  • In base ai sintomi (vomito, brividi, disturbi circolatori, nausea) rivolgersi a un medico.

Trattamento di una scottatura grave

  • Applicare sulle vescicole una pomata per ustioni antinfiammatoria. Non bucare le vesciche presenti. 
  • Nel caso di scottature gravi è bene consultare un medico. Contattare un medico in caso di scottatura solare di 2° grado. Una scottatura di 3° grado deve invece essere trattata in ospedale perché sussiste un grave pericolo di infezione.

Quanto dura una scottatura?

I tempi di guarigione dipendono dalla gravità della scottatura. I primi disturbi (arrossamento, gonfiore) si intensificano nelle prime 12-24 ore. Nella maggior parte dei casi si affievoliscono nel giro di 2-3 giorni. Nel caso di una scottatura leggera i segni evidenti spariscono entro una settimana. Ma attenzione: la pelle non dimentica. Le radiazioni solari possono modificare il DNA della pelle e provocare danni irreparabili. Prevenire è quindi sempre meglio che curare.

I tempi di guarigione di una scottatura grave sono più lunghi. Mentre una scottatura di secondo grado guarisce solitamente nel giro di due settimane, quella di terzo grado si vede e si sente per molto più tempo e può lasciare cicatrici. (Continua a leggere qui di seguito …)

Per saperne di più sulla protezione solare

Vai al dossier

Quali rimedi casalinghi sono utili per trattare una scottatura solare?

Anche nel caso delle scottature si ricorre spesso ai rimedi casalinghi. Innanzitutto bisogna essere prudenti. Una scottatura è una lesione seria della pelle. 

Fra i rimedi casalinghi più conosciuti troviamo:

  • Quark o yogurt: i latticini rinfrescano la pelle e leniscono il dolore. Tuttavia possono anche causare infezioni. 
  • Aceto di mele e limone: si dice che l'acidità attenui il prurito e l'infiammazione. Tuttavia irrita anche la pelle già strapazzata. 
  • Camomilla: gli impacchi di camomilla sono noti per il loro effetto antinfiammatorio e disinfettante. Anche questo rimedio è però oggetto di discussioni poiché si dice che potrebbe sollecitare ulteriormente la pelle.
  • Aloe vera: la pianta idrata, rinfresca e favorisce la rigenerazione della pelle. 
  • Cetriolo: questa verdura ha un effetto rigenerante e calmante sulla pelle. 

Curare correttamente una scottatura nei bebè e nei bambini

I bebè e i bambini si scottano più rapidamente degli adulti. Infatti la pelle giovane reagisce maggiormente al sole e ha meno pigmenti. Il rischio che i raggi del sole penetrino nelle cellule danneggiandole è pertanto maggiore. La protezione solare e la prevenzione diventano così ancora più importanti.  

I sintomi e le possibilità di trattamento nei bambini sono gli stessi come negli adulti. Anche qui il principio più importante consiste nel portare il bambino immediatamente all'ombra e proteggere le parti interessate da un ulteriore irraggiamento solare. 

di Markus Sutter,

pubblicato in data 07.06.2017, modificato in data 29.07.2020


Potrebbe interessarti anche:

Dimagrire, ritrovare la forma, vivere più sani? Avvia ora un programma e vinci

Comincia ora