Internet Explorer non è più supportato

Per utilizzare al meglio il sito web ti preghiamo di usare un browser web attuale.

12 miti sui denti sotto esame

Lo zucchero provoca la carie. I bambini lo sanno bene. Ma è davvero così? Circolano molte informazioni approssimative sui denti. Fai il test e scopri quali sono vere e quali sono solo credenze popolari. Vero o falso?

1. Lavarsi i denti dopo aver mangiato previene la carie.

Giusto, ma attenzione: se hai mangiato cibi acidi o dolci, devi aspettare circa mezz'ora prima di usare lo spazzolino. Questo perché lo smalto viene indebolito dall'acido e dallo zucchero e, se viene spazzolato troppo presto, può danneggiarsi.

2. I denti si puliscono solo se vengono strofinati energicamente.

Sbagliato: se si preme troppo lo spazzolino mentre si puliscono i denti, si danneggiano le gengive e si consuma lo smalto. Il colletto dentale si scopre e può far male.

3. È sufficiente usare il filo interdentale una volta alla settimana.

Sbagliato: due delle cinque superfici dei denti non vengono spazzolate abbastanza e prima o poi si forma la carie negli spazi interdentali. Il filo interdentale deve essere usato quotidianamente.  

4. Lo spazzolino elettrico pulisce meglio di quello manuale

Giusto: per la maggior parte delle persone è molto più facile lavarsi bene i denti con lo spazzolino elettrico perché quello manuale richiede una tecnica più impegnativa e una grande abilità. Spesso invece le persone si spazzolano male i denti, danneggiando le gengive e il colletto dentale.

5. Lo zucchero provoca la carie.

Giusto, ma solo in parte: il consumo di zucchero in sé non provoca la carie, mentre l'assunzione regolare e frequente di pasti o spuntini zuccherati può causare problemi. Infilare le mani nel barattolo dei biscotti dieci volte al giorno causa molti più problemi che concedersi un bel dolce di tanto in tanto.

6. I denti sani sono bianchi.

Sbagliato: i denti chiari possono essere belli da vedere, ma il colore non è un indice di salute della dentatura. I denti bianchi non sono necessariamente più sani di quelli che hanno una colorazione giallastra o scura.

Contenuti collegati

vai al dossier

7. Un maggiore sanguinamento delle gengive è segno di problemi gengivali.

Giusto: il sanguinamento è fondamentalmente indice di infiammazione. Oltre alle gengive, possono essere colpiti anche i tessuti più profondi e persino l'osso della mascella. Di contro, non è necessariamente vero che le gengive che non sanguinano sono automaticamente sane. Ad esempio, l'uso regolare della nicotina restringe i vasi sanguigni e riduce il sanguinamento al punto da farlo diventare quasi impercettibile.

8. I piercing in bocca danneggiano i denti.

Giusto: ad esempio i piercing alla lingua possono causare fratture ai denti. C'è chi si fa il piercing anche al frenulo, che si trova sopra e sotto gli incisivi anteriori. Questa pratica può causare l'arretramento delle gengive.

9. La paura del dentista è comune.

Giusto: molti pazienti provano quantomeno una sensazione spiacevole sulla poltrona del dentista. È importante parlarne con lo specialista, perché è possibile richiedere un trattamento con gas esilarante o in anestesia generale. Poiché questo genere di trattamenti deve essere pianificato con calma e discusso in anticipo, è consigliabile non andare dal dentista quando il mal di denti è ormai quasi insopportabile, ma sottoporsi a controlli regolari.

10. le macchie sui denti si formano solo nei fumatori.

Sbagliato: anche il consumo frequente e regolare di caffè e tè può alterare il colore dei denti. Le macchie causate dal fumo penetrano tuttavia più profondamente nello smalto rispetto alle altre. Spesso neppure una pulizia professionale riesce a rimuoverle completamente.

11. La gomma da masticare può sostituire il dentifricio

Sbagliato: la gomma da masticare, compresa quella dentale, non sostituisce la pulizia dei denti. Può però integrare l'igiene orale. Se usata regolarmente, aumenta la salivazione impedendo ai batteri nocivi di moltiplicarsi.

12. Ogni figlio un dente in meno

Sbagliato: se si osserva una regolare igiene orale, sottoponendosi a una pulizia dentale professionale e ai necessari controlli, la gravidanza non ha conseguenze negative sui denti.

di Dr. Ruth K. Schilling,

pubblicato in data 07.09.2021


Potrebbe interessarti anche:

Dimagrire, ritrovare la forma, vivere più sani? Avvia ora un programma e vinci

Comincia ora
geschenkkarte-gelb.jpg