Chiudi

Vuoi vivere più sano?

Stand up paddle sulla Reuss

Se pagaiare sul lago diventa noioso si può passare a un’alternativa molto più adrenalinica: lo «Stand Up Paddling» (SUP) sul torrente. Quando si surfa sulle rapide cadere in acqua fa parte del gioco. E si comincia a sudare.

Caschetto, giubbotto di salvataggio, parastinchi: lo si capisce già indossando l’attrezzatura che non sarà una semplice escursione domenicale sulla tavola da SUP. L’istruttore Norbert Sommerfeld, attrezzato di tutto punto, ci spiega i trucchi e le tecniche più importanti per mantenersi in equilibrio sulla tavola durante la discesa lungo le acque turbolente del fiume Reuss. «Le rapide non ti perdonano nulla. Le pagaiate devono essere molto precise, e si devono muovere le anche per compensare l’instabilità della base.»

Per metà canadese, di professione esperto fiscale negli Stati Uniti, ha imparato a pagaiare dagli indiani in Ontario. A 19 anni, dopo un viaggio Interrail, ha deciso di fermarsi in Svizzera. Alla fine è approdato nella terra di origine della madre, l’Argovia. Da allora le acque della Reuss sono diventate la sua casa.

Norbert Sommerfeld
Il fiume è un essere vivente. E ha bisogno di messaggi molti chiari.
Norbert Sommerfeld, Istruttore, fondatore e proprietario di Madfish Wildwasser SUP
Stand-up-Paddling auf der Reuss
Stand-up-Paddling auf der Reuss

Più complicato di quanto sembri: mantenere l'equilibrio sul SUP praticato nei torrenti.

«Il fiume è un essere vivente», osserva Norbert. E ha un carattere pacifico e sognatore: «Ha bisogno di messaggi molti chiari.» Norbert, cinquant’anni, ride divertito mentre si sposta direttamente davanti a un’onda. «Seguitemi! Tenete il nose della tavola sempre diretto in avanti.»

Splash! Mantenere l’equilibrio non è per niente facile. Tra il SUP lungo un fiume e quello sul lago passa la stessa differenza che tra lo sci alpino e lo sci di fondo: è molto più dinamico e veloce, il rischio di cadute è più alto.

Splash! Finisco di nuovo in acqua. Risalgo velocemente sulla tavola. Uff! Non c’è proprio il tempo per riprendere fiato. Siamo già arrivati alla tappa principale del giro di oggi: le rapide presso Wildenau. Avanti tutta! L’avventura sulla Reuss è stata letteralmente immersiva per me. Ma sono assolutamente entusiasta di questo sport. (Continua a leggere qui di seguito...)

Puro divertimento sulla tavola

sup-auf-reuss.jpg
sup-auf-reuss.jpg

I partecipanti al corso sulla Reuss: speciali tavole per torrenti offrono loro una maggiore spinta, ma non si può fare a meno dell'equipaggiamento protettivo.

Nei corsi per principianti Norbert Sommerfeld insegna ai suoi allievi le tecniche più importanti dello Stand Up Paddling (SUP) sul torrente. Dopo una breve spiegazione si esce sull’acqua mossa per affinare le tecniche di pagaiata e rotazione del corpo. Alla fine delle circa 7 ore di corso i partecipanti sono in grado di scendere autonomamente e in sicurezza lungo percorsi facili (WW 1-2).

I corsi hanno un costo di 150 franchi a persona. L’attrezzatura completa può essere noleggiata per 70 franchi. Il punto di partenza per l’attività è Stetten AG. L’età minima per partecipare è di 16 anni, non sono richieste conoscenze specifiche.

wildwassersup.ch

Maggiori informazioni sul SUP

Vai al dossier

di Marlies Seifert,

pubblicato in data 28.07.2020


Potrebbe interessarti anche:

Dimagrire, ritrovare la forma, vivere più sani? Avvia ora un programma e vinci

Comincia ora
geschenkkarte-gelb.jpg