Chiudi

Vuoi vivere più sano?

La t-shirt del proprio partner come un sonnifero

Basta notti irrequiete passate a contare le pecore: la t-shirt indossata dal proprio partner aiuta a dormire meglio e di più.

Una ricetta per dormire meglio? Bisogna chiedere al proprio partner di indossare per 24 ore una t-shirt di cotone. In questo arco di tempo, il partner deve evitare sport che fanno sudare, alcolici, aglio, sigarette e saponi e shampoo profumati.

Successivamente si usa questa t-shirt come «federa» del cuscino. Così facendo, è stato osservato che il riposo si allunga di circa 9 minuti a notte, un risultato paragonabile a quello raggiunto assumendo melatonina, l’ormone del sonno, per un totale di circa un’ora in più di sonno alla settimana.

Poggiare la testa sulla t-shirt

Anche l’efficienza del sonno (ossia il rapporto tra la durata del sonno e il tempo passato a letto) può migliorare grazie a questo «cuscino fai-da-te», come scoperto da alcune ricercatrici canadesi che hanno condotto un esperimento coinvolgendo più di 150 coppie.

I partecipanti allo studio sono andati a dormire poggiando la testa sulla t-shirt del proprio partner per due giorni consecutivi, per altri due giorni hanno invece dormito sulla t-shirt di un soggetto estraneo o su una t-shirt inutilizzata. Un sensore sul polso ha registrato il grado di irrequietezza del loro sonno; inoltre ogni partecipante ha dovuto annotare di volta in volta la qualità e la durata del sonno e il livello di stress percepito. (Continuazione in basso...)

Scopri ancora più consigli per un buon sonno ristoratore

Vai al dossier

Un sonno meno irrequieto

Le t-shirt erano uguali tra di loro, così il soggetto non sapeva su quale stesse dormendo in quel momento, ma l’olfatto percepiva molto bene la differenza.

La durata del sonno era infatti maggiore quando a essere usata come «federa» era la t-shirt del proprio partner. Frances Chen, una delle ricercatrici dell’Università della Columbia Britannica, ritiene sorprendente quanto l’odore del partner possa contribuire, anche inconsapevolmente, a migliorare la qualità del sonno. «Il sonno dei partecipanti è risultato meno irrequieto durante l’esposizione all’odore del proprio partner.»

Il ruolo dell’effetto placebo

Tuttavia il sonno era migliore anche quando i soggetti coinvolti credevano semplicemente di dormire sulla t-shirt della persona amata – mentre in realtà era stata indossata da un estraneo. Una maglia diversa potrebbe quindi rappresentare un’alternativa se non si ha sottomano quella del proprio partner.

Un’altra opzione suggerita dalle ricercatrici sarebbe quella di mettere subito la t-shirt indossata in un sacchetto per surgelati ermetico e di lasciarla raffreddare a una temperatura di -20 gradi Celsius fino al momento dell’utilizzo.

Un rimedio contro la solitudine

Sia i neonati che gli innamorati conoscono l’effetto benefico dell’odore dei propri cari. «Nella nostra società estremamente mobile, le separazioni dalle persone care sono frequenti», sostengono le ricercatrici. Le t-shirt usate come federa potrebbero quindi essere d’aiuto.

Fonte: «Psychological Science»

di Dott. med. Martina Frei,

pubblicato in data 29.04.2020


Potrebbe interessarti anche:

Dimagrire, ritrovare la forma, vivere più sani? Avvia ora un programma e vinci

Comincia ora
geschenkkarte-gelb.jpg