Chiudi

Vuoi vivere più sano?

Relax nel traffico? Possibile grazie a 10 esercizi

Se si è rimasti imbottigliati nel traffico non importa da quale parte della galleria del San Gottardo ci si trovi: al volante il mal di schiena non sente ragioni. Però è possibile rilassarsi anche quando si è in coda. Scopri in che modo.

Da un’indagine dell’Ufficio federale delle strade (USTRA) è emerso che nel 2016 il traffico sulle autostrade svizzere è stato congestionato per un totale di 24 066 ore di coda. Oltre a rappresentare uno spreco di tempo, gli ingorghi incidono anche sulla salute dei conducenti. Ma bastano poche semplici dritte per sfruttare al meglio le pause forzate trasformandole in occasioni di relax. Prova questi dieci esercizi.

  1. Cambiare la posizione di seduta 
    Cambiare leggermente la posizione in cui si sta seduti aiuta a riattivare il corpo In questo modo si favorisce la vascolarizzazione e si stimola al circolazione.
  2. Tendere le braccia 
    È possibile stimolare i muscoli delle braccia stringendo saldamente il volante e contraendo brevemente i muscoli per poi allentarli di nuovo.
  3. Attivare i muscoli delle mani 
    È sufficiente afferrare con fermezza il volante e poi allentare nuovamente la presa.
  4. Tendere la mascella 
    Contrai i muscoli della mascella per favorire la vascolarizzazione.
  5. Contrarre i muscoli del bacino 
    In questo modo potrai attivare i muscoli del tronco.
  6. Ruotare la testa 
    Ruota la testa alternando la rotazione a sinistra e a destra; così facendo potrai rilassare i muscoli della nuca.
  7. Inarcare la schiena 
    Curvando la schiena e successivamente distendendo il torace il corpo si rilassa grazie alla contrazione e alla distensione della muscolatura.
  8. Muovere le spalle 
    Solleva le spalle in alto e spingile avanti e indietro, poi rilassale. In questo modo potrai alleviare le contrazioni.
  9. Muovere le dita dei piedi 
    In caso di dolori alle gambe, quando si è bloccati nel traffico è utile allontanare i piedi dai pedali, premere saldamente verso il basso e sollevare le dita dei piedi in alto.
  10. Fare alcune pause 
    Se il viaggio dovesse durare più di due ore è consigliabile fare pause di almeno 15 minuti. Poi bisognerebbe camminare un po’ e rilassare i muscoli per far sì che l’intera circolazione si riattivi.

(Continua a leggere qui di seguito...)

Esercitazioni pratiche di rilassamento per tutti i giorni

3 consigli per sedersi correttamente in auto

Come comportarsi quando si è bloccati nel traffico?

«Se ci si trova nella fase iniziale di formazione della coda, non si deve provare a occupare immediatamente qualsiasi spazio per poi frenare bruscamente. Ciò porta a un effetto domino con conseguente aumento del traffico», afferma Franz Steiner, esperto nel settore dei trasporti della Traffic Support di Winterthur, specializzata nel garantire una circolazione stradale scorrevole, ad esempio in presenza di cantieri.

Secondo Steiner, un effetto domino viene innescato anche dai curiosi che vogliono osservare più da vicino un veicolo sulla corsia di emergenza o un cantiere e frenano più del necessario.

Per un viaggio rilassato si consiglia di inclinare leggermente i sedili di 100 o 110 gradi all’indietro, la parte centrale del poggiatesta si trova approssimativamente all’altezza degli occhi. I sedili moderni con sostegno lombare aiutano in caso di possibile lordosi. Grazie ai sedili multi-regolabili, è possibile adattare perfettamente lo schienale in base alle proprie esigenze.

  • Distanza dai pedali: posiziona il sedile in modo che le gambe siano leggermente piegate quando fanno pressione sui pedali e le cosce siano rilassate.
  • Lo schienale: è sempre in contatto con la schiena, quindi è meglio regolarlo in una posizione più dritta, tenendolo non troppo reclinato.
  • Distanza dal volante: fai in modo che, con le braccia tese, i polsi raggiungano esattamente la parte superiore del volante.

Cambiare corsia è controproducente

Franz Steiner, esperto nel settore dei trasporti della Traffic Support di Winterthur, sconsiglia anche di cambiare corsia a ogni occasione per avanzare più velocemente. Sarebbe meglio rimanere sulla stessa corsia e circolare in maniera rilassata. Sostiene inoltre che il 10-20 percento delle code potrebbero essere evitate mantenendo un atteggiamento rispettoso e cooperativo. La strategia ideale? Rassegnarsi mentalmente al traffico e concentrarsi per rispondere al meglio alla situazione.

di Silvia Schütz,

pubblicato il 20.09.2018


Potrebbe interessarti anche: