Chiudi

Vuoi vivere più sano?

Trasformare la pausa pranzo in un’oasi di pace

In questi tempi dai ritmi sempre più serrati è difficile trovare un momento per staccare la spina, anche se un po’ di relax sarebbe molto utile.

  1. Anche se la tua casella di posta è piena e hai talmente tanto lavoro che non sai da dove cominciare non rinunciare alla pausa pranzo! È importante lasciar riposare il corpo e la mente con regolarità per mantenere alta la produttività.
  2. Non mangiare alla scrivania. Cerca sempre di staccare andando da un’altra parte: in mensa o meglio ancora all’aperto. Non considerarla una perdita di tempo, ma un’occasione per fare un po’ di movimento e tornare al lavoro più motivato.
  3. Pensa per opposti: fai un po’ di moto se fai un lavoro sedentario, concediti uno spazio per te stesso se lavori a contatto con altre persone.
  4. Punta su un’alimentazione il più possibile leggera e povera di grassi, altrimenti il tuo corpo consumerà troppe energie per la digestione e la sonnolenza sarà inevitabile. Molti bar offrono pranzi sfiziosi a prezzi contenuti, perché non provarli? Spesso le pietanze sono più fresche e gustose di quelle preparate in una mensa aziendale. E soprattutto avrai la possibilità di farti servire e coccolare dai camerieri.
  5. Quando mangi cerca di assaporare la consistenza, il profumo e il gusto di ciò che mangi: un piccolo esercizio di attenzione che permetterà al tuo cervello di dedicarsi a un’attività diversa dal lavoro.
  6. Lascia il cellulare in tasca o nella borsa e resisti alla tentazione di navigare su Internet o di consultare i social media. Numerosi studi dimostrano che i periodi di «dolce far niente» sono un toccasana per la nostra salute psicologica.
  7. Vai all’aria aperta! Nel periodo invernale le giornate sono sempre più corte e possono favorire l’insorgenza di stati di stanchezza o di depressione. Anche nelle giornate con cielo coperto la luce naturale è molto più salutare della luce al neon del tuo ufficio. Stare all’aperto e concentrarsi sui rumori della natura che ci circonda sono attività che favoriscono il rilassamento generale di corpo e mente. Anche in città non mancano luoghi in cui si può sentire il vento che soffia, gli uccelli che cantano o il gorgoglio di una fontana. Sono occasioni da non perdere!
  8. Una camminata con passo veloce (!) aiuta a staccare la spina, perché rilassa il corpo, allenta la rabbia e la tensione e favorisce il ricambio di ossigeno e di energia.
  9. Sfruttare la pausa pranzo per sbrigare commissioni è utile solo se queste permettono di rilassarsi o di distrarre la mente. Se vai a fare acquisti limitati a un solo negozio oppure fai un giro in un mercatino.
  10. Sperimenta diverse possibilità di impiegare la pausa pranzo. Puoi provare a dedicarti a un po’ di meditazione, rilassarti sfogliando una rivista o - perché no? - piegare foglietti di carta per creare meravigliosi Origami. Trova il rituale che ti fa rilassare di più; l’importante è che sia un’attività completamente diversa da quella che fai abitualmente al lavoro.

di Ruth Hoffmann,

pubblicato il 24.11.2017


Potrebbe interessarti anche: