Chiudi

Vuoi vivere più sano?

Aspro ma buono

Fresco e dal sapore deciso e aromatico: questo frutto giallo e amaro è un eroe silenzioso nella casa e in cucina. Scopri la sua varietà d’uso, non solo a tavola, e quali vantaggi presenta.

Conosci qualcuno a cui non piace il limone? È ovvio che mordendolo questa persona potrebbe fare una smorfia, ma non è ciò a cui ci riferiamo. Conosci persone che non riescono a sopportare la fragranza e il gusto del limone? Ne siamo sicuri: dovrai cercare a lungo. Con la carne o con il pesce, nel tè o nei long drink, in piatti dolci o salati: il limone è onnipresente e può accompagnare tutte le pietanze.

Grazie al citrale, contenuto nella buccia, il gusto del limone si riconosce immediatamente. La sua asprezza aromatica impreziosisce zuppe, salse e marinate e accentua il gusto di stufati e brasati. I limoni sono particolarmente apprezzati in Nordafrica, dove vengono messi in salamoia per poi aromatizzare le tajine e le insalate speziate. Questo frutto viene impiegato come spezia o ingrediente principale in quasi tutte le cucine del mondo: nel lemon curd servito con il tè britannico, nel pollo al limone cinese o per dare un tocco di freschezza a una sole meunière che si rispetti.

Un frutto dall’enorme varietà

La forza del limone non è da sottovalutare. È molto conosciuto ad esempio in Sudamerica, dove si marina il pesce fresco nel succo di limone o limetta fino a quando, cotto dall’acidità, viene gustato come ceviche.

L’acido citrico sprigiona i suoi effetti anche come rimedio casalingo: può sostituire il brillantante nella lavastoviglie, sgrassa i piani cottura in vetroceramica e rimuove il calcare nel bollitore. Ma attenzione! I limoni non sono necessariamente aspri. Chi dà un morso a una lumia dal sapore dolce - detta anche limetta del Patriarca - non fa sicuramente quella smorfia tipica del limone.

Inoltre bisogna considerare i benefici per la salute. Il limone stimola l’appetito e contribuisce alla digestione. Grazie al suo elevato contenuto di vitamina C, aiuta a rafforzare le difese immunitarie. Inoltre favorisce l’assimilazione dei minerali quali il ferro e gli antiossidanti, presenti ad esempio nel tè verde. In fin dei conti possiamo affermare che i limoni risollevano il morale, migliorano il sapore e danno quel tocco di freschezza e pulito. Ecco perché era arrivato il momento di elogiarli per le loro molteplici caratteristiche.

Tutti i limoni sono uguali?

Il limone fa parte degli agrumi, che a loro volta appartengono alla famiglia delle Rutacee. Gli agrumi si possono incrociare facilmente tra loro e sono quindi considerati una famiglia particolarmente variegata. Quanto sei esperto in materia?

buddhas-hand.jpg
buddhas-hand.jpg

Mano di Buddha

Anche questo è un limone, una varietà del cedro a forma di dita. In Asia viene chiamato anche Mano di Buddha per via del sua forma.

limette.jpg
limette.jpg

Limetta

La limetta è ancora più succosa rispetto al limone e leggermente più delicata per quanto riguarda il sapore.

bergamotte.jpg
bergamotte.jpg

Bergamotto

Il bergamotto viene spesso confuso con la limetta. Il suo olio essenziale viene utilizzato per aromatizzare tè, tabacco o profumi.

citrangequat.jpg
citrangequat.jpg

Citrangequat

Adesso passiamo a qualcosa di più esotico. Il citrangequat è un incrocio di kumquat
e citrange, che a sua volta è un ibrido tra limone e arancia. Come accade per il kumquat, anche qui la buccia si può mangiare.

zitrone.jpg
zitrone.jpg

Limone

Questo è un limone. La sua buccia è piuttosto sottile, non ha semi o ne ha pochissimi ed è molto succoso.

kaffirlimette.jpg
kaffirlimette.jpg

Combava o kaffir lime

Il kaffir lime è più raggrinzito 
rispetto alla comune limetta. Viene apprezzato per il sapore straordinario della buccia.

zedratzitrone.jpg
zedratzitrone.jpg

Cedro

Il cedro è considerato la prima specie di agrume coltivata nel continente europeo. La buccia è molto spessa e il succo è scarso.

kumquat.jpg
kumquat.jpg

Kumquat

Il kumquat è l’agrume più piccolo. Ha un gusto agrodolce e si può mangiare anche la buccia saporita.

slow-juicer.jpg
slow-juicer.jpg

Mio Star Slow Juicer 150 Estrattore di succo

Lo Slow Juicer (estrattore di succo a bassa velocità) è un sistema unico mediante il quale si ricava succo fresco in seguito a pressione e non a sminuzzamento della polpa. Grazie a questo metodo, il succo conserva il colore acceso e il suo gusto naturale; inoltre, i nutrienti e le vitamine restano intatti.

pubblicato il 19.12.2017


Potrebbe interessarti anche: