Chiudi

Vuoi vivere più sano?

Fichi: il pieno di energia dal Mediterraneo

Il fico è un alimento che si è rivelato essenziale sin dall’antichità, e per ottime ragioni: questo frutto infatti è una fonte di energia rapida per il corpo e la mente.

La coltivazione dei fichi ha avuto inizio ben 11 400 anni fa in Cisgiordania, attestandosi così come la coltura più antica del mondo che ha trovato rapida diffusione nell’area del Mediterraneo. Oggi circa il 95 percento dei fichi disponibili da noi proviene dalla Turchia, che rappresenta anche il principale produttore su scala globale.

La raccolta avviene in estate e autunno

Il fico appartiene alla famiglia delle Moracee ed è un albero che può arrivare fino a dieci metri di altezza. Il fico non ha esigenze particolari e può essere coltivato praticamente ovunque purché si tenga conto di una sola particolarità: non tollera il gelo. Il fico è una cosiddetta «infruttescenza», in cui i frutti veri e propri sono i numerosi semini gialli al suo interno. Al mondo ne esistono oltre 1000 varietà.

Nell’area del Mediterraneo ci sono due stagioni di raccolta dei fichi: a giugno e luglio si raccolgono i grandi fichi succosi, tipici dell’estate; settembre invece è il momento ideale per i piccoli fichi tardivi, molto dolci e spesso destinati all’essiccazione. (Continua a leggere qui di seguito...)

Altra frutta power

Il fruttosio per una dose extra di energia

Il fico: un’esperienza di gusto

I fichi freschi sono dolci e hanno un delicato aroma di frutti di bosco. Quelli essiccati hanno invece un carattere più deciso: possiedono un buon bilanciamento di dolcezza e acidità, alcuni hanno un gusto leggermente nocciolato, altri invece un aroma lievemente fermentato. Sia freschi che essiccati, i fichi si abbinano perfettamente a spezie dal sapore dolce o a ingredienti più grassi o salati.

  • Formaggio erborinato
  • Prosciutto
  • Fegato
  • Formaggio di capra
  • Arancia
  • Lamponi
  • Cioccolato
  • Vaniglia
  • Cannella
  • Noci

I fichi sono particolarmente ricchi di carboidrati e fibre alimentari. Se freschi contengono il 15 percento di fruttosio, una quantità che raggiunge il 60 percento nel caso dei prodotti essiccati. È proprio questo aspetto a renderli una fonte di energia immediata. Il fico è un vero concentrato di energia grazie anche al contenuto di magnesio, un valido alleato contro lo stress e a sostegno della muscolatura.

Nel frutto essiccato, il contenuto di micronutrienti aumenta da tre a quattro volte. Tra le sostanze minerali e gli oligoelementi contenuti rientrano ad esempio potassio, calcio, fosforo e zinco. Le vitamine del gruppo B contenute nei fichi sono inoltre indispensabili per il funzionamento del metabolismo e del sistema nervoso.

Niente paura della patina bianca

I fichi freschi, essendo composti prevalentemente da acqua, sono estremamente delicati al tatto. Se conservati in frigorifero mantengono la loro freschezza per un paio di giorni, dopodiché l’aroma ne risente oppure non sono più buoni da mangiare. Inoltre, non bisogna preoccuparsi della patina bianca che riveste i fichi essiccati: si tratta del fruttosio che, durante l’essiccazione, si cristallizza e si deposita sulla buccia.

I fichi freschi hanno un gusto non eccessivamente dolce, per questo sono adatti sia per i dessert sia per i piatti salati. Nei paesi del Mediterraneo i fichi, se non consumati subito da freschi, vengono utilizzati per preparare composte, confetture, torte, insalate oppure il pane.

Tabella dei valori nutrizionali: cosa contengono i fichi?

Sostanza nutritiva

Per 100 g di fichi freschi

Per porzione (120 g = 5 pezzi ca.)

Percentuale del fabbisogno giornaliero coperta da una porzione

Energia

75 kcal 90 kcal  

Carboidrati

16 g 19 g  

Proteine

0,9 g 1,1 g  

Grassi

0,3 g 0,4 g  

Fibre

3 g 4 g 13 %

Vitamina B1 (tiamina)

0,05 mg 0,06 mg

5% per gli uomini
6% per le donne

Vitamina B2 (riboflavina)

0,06 mg 0,07 mg

5% per gli uomini
6% per le donne

Vitamina C

5 mg 6 mg

5% per gli uomini
6% per le donne

Potassio

230 mg 278 mg 7 %

Magnesio

18 mg 23 mg

7% per gli uomini
8% per le donne

Calcio

60 mg

72 mg 7 %

Fosforo

23 mg 28 mg 4 %

Zinco

0,2 mg 0,24 mg

2% per gli uomini
3% per le donne

 

di Claudia Vogt,

pubblicato il 12.10.2018


Potrebbe interessarti anche: